domenica 27 gennaio 2008

Tutto questo orrore a chi serve?

Le chiamano Reazioni Avverse e sono i dati di risposte negative della fisiologia umana a un determinato farmaco.
Questi dati vengono trascritti e qui comincia la vera e inevitabile sperimentazione sugli umani. Quando le Reazioni Avverse dopo anni superano una certa quantità rispetto agli effetti positivi il farmaco viene ritirato dal mercato.
Ma per il ritiro passano molti anni..... Se le case Farmaceutiche saltassero il "preliminare" della vivisezione e studiassero da subito sugli umani le Reazioni Avverse sarebbero molto minori e i tempi degli studi si accorcerebbero, e i nostri soldi sarebbero utilizzati per qualcosa di profiquo e non per inutili orrori.

REAZIONE AVVERSE AI FARMACI
Farmacista 33, 11 settembre 2007 - Anno 3, Numero 147

Secondo il sistema di farmacovigilanza statunitense il fenomeno delle reazioni avverse ai farmaci è in aumento.
I dati USA dal dal 1998 al 2005 (7 anni)
A) numero gravi eventi avversi associati all'assunzione di medicinali (morti, malformazioni alla nascita, disabilità, ricoveri in ospedale o necessità di interventi salvavita o preventivi) passati da 34.966 del 1998 a 89.842 del 2005 (aumentati di 2,6 volte).
B) numero di episodi mortali passati da 5.519 a 15.107 (aumentati di 2,7 volte)
per confronto
C) incremento nel numero di prescrizioni, da 2,7 a 3,8 miliardi"
Analizzando i dati dell'AERS, i prodotti più a rischio sembrano gli antidolorifici e quelli attivi sul sistema immunitario

12 commenti:

Michele ha detto...

Mamma mia che orrore! Ma come si può continuare ad accettare una strage di innocenti così allucinante...
Penso a quante anime solo in questo preciso istante stanno soffrendo per questi orrori, nelle mani di "umani" di cui loro si fidavano. E tutto questo per NULLA!!
Sofferenza e morte gratuita!
Ma a Voi non fà star male? Non Vi dà una carica tale da combattere con tutti i mezzi questa sofferenza gratuita?
Se pensiamo bene: alla tortura di animali indifesi, poi, visto che non serve a nulla, viene testato tutto su di noi...
E' raccapricciante, inaccettabile...

Kindred heart ha detto...

La chiamano "ricerca" ..
La sperimentazione animale continua come allora nella più completa indifferenza della maggior parte della persone che continuano imperterrite a donare quell'euro ad associazioni come Telethon che finanziano al 101% la vivisezione e rendendosi "complici" di migliaia di creature innocenti...

Kindred heart ha detto...

...rendendosi "complici" della morte atroce di migliaia di creature innocenti ....
Chiedo scusa, credo di aver dato l'ok di pubblicazione troppo velocemente :-(

Francarita ha detto...

Conoscevo la storia della scimietta del filmato, ma non lo avevo mai visto.
Ora che ho visto il prima ed il dopo sono sconvolta e sempre più convinta che "persone" in grado di compiere con indifferenza simili azioni su animali sono capacissime di compierle con la medesima indifferenza anche su esseri umani.
Dobbiamo combattere per dire basta ai laboratori di tortura di tutto il mondo e rifiutare ogni collaborazione con coloro che compiono simili azioni.

Ester ha detto...

Trovo sconvolgente, oltre le immagini le verità che ci nascondono, cioè che tutto questo olocaustro di innocenti non serve assolutamente per la nostra salute e per debellare malattie, ma solo per interessi economici!
Ma con queste promesse vengono finanziati anche da noi, per un attività così orribile e così dannosa per la ricerca sulle malattie, perchè partono da zero o presupposti sbagliati, e la conseguenza che noi che facciamo da cavie ne subiamo tutti i danni.

Paolo72 ha detto...

E' un filmato vecchio....da allora ne è passata di acqua sotto i ponti.

Ester ha detto...

In che senso Paolo? La realtà di quel filmato è sempre la stessa, anzi peggiore, perchè hanno bisogno sempre di più animali, e la ricerca medica è sempre allo stesso punto, arcaica....

Francarita ha detto...

Sarà passata tanta acqua sotto i ponti, ma sono passate anche tantissime cavie umane e nonumane sul ponte dell'arcobaleno, e dopo orrende sofferenze.
La pseudo scienza che tortura non è una scienza, ma stregoneria della peggior specie.

Paolo72 ha detto...

E siamo daccapo.....Il benessere della nostra umanità è da vedere: la gente vive più a lungo e meglio, almeno nelle zone industrializzate e questo grazie anche alla ricerca. Che poi sia meglio evitare di usare animali , è un altro discorso, ma fino ad ora è stato fatto e i risultati si vedono

Michele ha detto...

Scusa Paolo, quanta gente vive più a lungo, rispetto a tutta l'umanità? No, le statistiche son fatte i n modo diverso.....
Quanti muoiono giovani di aneurisma, infarto, e tante altre morti "naturali" e così via???
Ah sì, tu credi che la gente vive più a lungo.....Certo quelli della vecchia generazione, hanno avuto una vita più sana, certo che vivono più a lungo...

Credi pure....
Ci dicono ciò che vogliono che crediamo.... Certo se sento dire in continuazione: la televisione ha detto, i giornali dicono...
Ma ognuno di noi cosa ne pensa? Non pensa proprio... è qui il problema.

Giulia ha detto...

Ne è passata sicuramente di acqua sotto i ponti, ma anche milioni di animali nei laboratori, senza che nulla sia cambiato, anzi sembra che col passare del tempo la crudele fantasia dei vivisettori ha creato sempre nuove mostruosità... ora degli animali torturati fanno parte anche animali geneticamente modificati, creati apposta per essere torturati e poi sacrificati... questa scienza fa sempre più schifo!
Paolo72, sei proprio sicuro che la gente viva meglio nelle zone industrializzate? Dove c’è inquinamento chimico, ambientale, sotto tutte le possibili forme... la ricerca è servita anche ad autorizzare queste sostanze che non stanno tardando a dimostrare la loro nocività: sempre più tumori e altre tremende malattie, addirittura sostanze chimiche sarebbero all’origine anche dei problemi di comportamento (anche violento) dei più giovani...
Un’altra domanda: dove finora si è evitato di usare animali?

Mario ha detto...

Al di là del sentimento di orrore che si può provare per queste creature, il problema è che prima di tutto tutto ciò è una truffa mondiale!
Ci chiedono soldi per finanziare la ricerca sulle malattie e poi li impiegano per queste oscenità?
Sono perfettamente consapevoli che tutte queste atrocità non hanno nessuno scopo per le nostre cure,sanno perfettamente che qualsiasi farmaco deve essere testato sugli umani avendo una biologia completamente diversa, eppure mentono e chiedono soldi!
Sarebbe ora che tutti aprissero gli occhi eguardassero la realtà